Gruppo folk Città Di Agrigento

Cultura e Tradizione in Sicilia

I nostri Strumenti

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl marranzano

Detto anche mariolu, marranzanu, ngannalarruni, è un antico strumento musicale di origine araba, dal suono particolare costituito da un supporto metallico a forma di ferro di cavallo cui è fissato una laminetta d’acciaio. Si suona appoggiando il supporto alla bocca e facendo vibrare con un dito la laminetta, emettendo contemporaneamente il fiato, coordinato dal diaframma, si produce un suono molto particolare.

fisarmonicaLa fisarmonica

La fisarmonica è uno strumento musicale aerofono a mantice ad ancia libera; è stata per lunghi anni uno strumento folcloristico legato alla tradizione della danza popolare.

friscalettuIl friscalettu

Il friscalettu (chiamato anche fràutu, fischiettu, frischiettu, o faraùtu, seconda le dimenzioni) è uno strumento musicale a fiato di origine greca, costruito con canna mediterranea. Durante la costruzione, viene tagliata la pianta di canna nudosa prima e dopo i due nodi, in modo da dare vita all’ imboccatura di una parte e alla chiusura o “culazza” dall’altra; la parte dell’imboccatura viene fatta con un legno diverso dalla canna, spesso si utilizza il pino. In media il friscalettu ha una lunghezza di 12/30 cm e un diametro di 10/20 mm. Nella parte che viene scelta come superiore, vengono fatti, per tutta la lunghezza della canna, sette buchi, mentre nella parte inferiore i buchi sono due, più un terzo buco di sfiatoper il suono, oltre all’ imboccatura. Esistono due tipi di friscalettu, quello in Do e quello in La, il primo ha una lunghezza tra dodici e venti centimetri, mentre il secondo è di dimenzioni maggiori.

chitarraLa chitarra

La chitarra è uno strumento musicale cordofono, che viene suonato con i polpastrelli, con le unghie o con un plettro. Il suono è generato dalla vibrazione delle corde, che sono tese al di sopra del piano armonico che, a sua volta, poggia sulla cassa armonica che amplifica il suono. Le corde sono tese tra il tiracorde, fissato sul ponticello, ed il capotasto, essendo fissate tra il ponticello e le meccaniche poste sulla paletta. Sul manico, la tastiera consente di accorciare la lunghezza della parte di corda vibrante, così da suonare le note desiderate.

tamburoIl tamburo

Tamburo è un termine generico per definire uno strumento a percussione della famiglia dei membranofoni. Organologicamente si definisce “tamburo” uno strumento di forma tubolare cavo in cui il suono è prodotto percuotendo o raschiando una pelle tesa attraverso una delle due estremità del fusto.

tamburelloIl tamburello

Strumento musicale formato da una membrana di pelle tesa su di un cerchio di legno, alto pochi centimetri, con piccole piastre metalliche accoppiate, girevoli su un fil di ferro.

bummuluIl bummulu

Il bummulu, chiamato anche “quartara” nasce in Sicilia per trasportare l’acqua. Data la particolarità della forma e del materiale fatto di terracotta o argilla cotta nei forni ad alte temperature, fu adattata, forse anche casualmente, anche come strumento, infatti soffiando opportunamente dalla parte dell’imboccatura, con una specifica tecnica, come se fosse uno strumento a fiato, ne viene fuori un suono caratteristico.